STORIA

«Palmeri» inizia con la famiglia Lutri. Dal XV secolo, questa nobile stirpe ha plasmato il sud della Sicilia: ad esempio il “Palazzo Lutri”, nel cuore di Avola, è una testimonianza del patrimonio di questa famiglia. Palmeri veniva utilizzata dalla famiglia come residenza estiva ed è sempre stata dedicata all'agricoltura.

2002

Erika e Ueli Breitschmid-Heiniger acquistarono Palmeri: dal momento che lavoravano già con grande successo nella viticoltura biologica in Svizzera, per loro fu naturale continuare questa tradizione di famiglia anche ad Avola.

2005

Furono piantate le prime viti su un terreno di 4,5 ettari. Nello stesso anno iniziò anche il restauro di alcuni edifici minori della Tenuta e la costruzione della nuova cantina.

2009

Presso la Tenuta Palmeri si iniziò così a produrre vino. Ma sul terreno crescono anche olive, arance, mandorle, limoni e melograni, che vengono raccolti ogni anno in piccole quantità.